Pagina Iniziale

CINOFILIONLINE.IT


°

 

Akita Inu

Bovaro del Bernese

Boxer

Dalmata

Kurzhaar

Leonberger

Pastore del Caucaso

Staffordshire Bull Terrier

Pastore delle Shetland

Affenpinscher

Siberian Husky

Golden Retriever

Levriero Afgano

Labrador Retriever

Pinscher

Bassethound


MONOGRAFIE

Il PASTORE DEL CAUCASO

(Owtcharka un cane per pochi)

Vai allo Standard di Razza

Sì, sono poche le persone in grado di gestire al meglio questo splendido cane.

Perché poche?

Perché l’Owtcharka (questo il nome originale del pastore del Caucaso) è un cane “difficile” da gestire.

Facciamo un esempio chiarificatore: può un principiante pretendere di guidare al meglio una Ferrari Testarossa?

L’assurdità appare evidente; con il Pastore del Caucaso la questione è la stessa: per le sue peculiarità questo cane NON E’ ASSOLUTAMENTE ADATTO a chi non abbia una notevole conoscenza del comportamento canino.

Alla base di questa affermazione c’è il fatto che il Pastore del Caucaso non è portato a stabilire delle gerarchie, che è un cane abituato ad essere molto autonomo, che secoli di lavoro all’aperto con nemici naturali quali l’orso o il lupo ne hanno fatto sì un combattente indomito ma anche un cane estremamente “individualista”!

Che poi dia tutto se stesso al suo padrone (ATTENZIONE: solo a lui!) è altrettanto vero ma purché egli stesso padrone sappia come guadagnarsi l’affetto, la stima e il rispetto del suo compagno e la cosa non è certo semplice!

Non basta amare i cani, bisogna saperli capire, conoscere la loro psicologia, sapere come comportarsi con essi.

Rapportarsi da incompetenti in campo cinocomportamentale con un cocker o un volpino dominanti non è un problema insormontabile, diverso è il caso con un cane che può arrivare a pesare addirittura 90 chili!

Fatta questa doverosa premessa possiamo guardare con più attenzione il nostro splendido Pastore del Caucaso.

GUARDIA fatta cane! Forse questa è la più adatta affermazione letta al suo riguardo. Il Pastore del Caucaso è proprio così: un incorruttibile guardiano del territorio a lui affidato. Totalmente affidabile nei suoi compiti di guardiano non permetterà ad alcuno di varcare i confini della proprietà e sarà sempre pronto ad affrontare qualsiasi intruso senza incertezze. Rapido, implacabile, efficace saprà mettere in fuga tutti i malintenzionati (sempre che questi ultimi facciano in tempo a fuggire!).

E’ ovvio quindi che un siffatto cane non possa essere acquistato da importatori improvvisati ne tanto meno dalle squallide petfactory ormai tanto diffuse nei Paesi del’Est. I modi per avere un buon Pastore del Caucaso sono sempre i soliti due:

. presso un serio allevamento (riconosciuto ENCI)

. da amici che abbiano una coppia di esemplari delle cui caratteristiche fisiche e psichiche siamo a perfetta conoscenza. (e per conoscenza si intende che si conoscano anche quelle degli avi più immediati)

Osservando queste semplici norme saremo ragionevolmente sicuri di entrare in possesso di un cane che sarà pronto a darci tutto il suo amore, tutta la sua dedizione, in maniera totalmente affidabile.

Ma prima…….. non sarebbe meglio chiederci se ce lo meritiamo?