Pagina Iniziale
indietro

CINOFILIONLINE.IT


°

 

Origini

FCI

ENCI

Regolamento FCI su taglio di orecchie e coda

Mostre di bellezza

Pedigree

Regole Mostre

UNIVERSO CANE

Cinofilia Ufficiale

ENTE NAZIONALE CINOFILIA ITALIANA 

L’ente che si occupa della valorizzazione e della promozione delle razze canine in Italia è l’ENCI, una organizzazione che ha visto la sua nascita nel lontano 1882.

Da quella data ad oggi l’ ENCI, con varie vicissitudini, ha accresciuto la sua importanza nel mondo della cinofilia nazionale ed internazionale.

E’ questa organizzazione che rilascia il tanto citato (correttamente o meno) pedigree ai cani ad essa iscritti ove risulta la più immediata genealogia del cane (ricordiamo che per partecipare ad una qualsiasi manifestazione quale gare di lavoro, esposizioni di bellezza ecc. tale documento è indispensabile).

Ma i compiti dell’ ENCI, ovviamente, non si limitano al rilascio del certificato di origine dei cani; TUTTE le attività connesse alla cinofilia per avere il crisma dell’ufficialità devono essere regolate dall’ENCI.

E’ essa a riconoscere come valido per la diffusione di una razza un allevamento, è essa che permette l’organizzazione di esposizioni canine, è essa che si pone come interlocutrice con le altre organizzazioni internazionali.

Ad essa spetta il compito di redigere gli standard relativi alle razze italiane, quello di formare i giudici, quello di riconoscere le associazioni di tutela di una singola razza.

In poche parole: la cinofilia ufficiale in Italia è l’ENCI!

Dobbiamo inoltre tener presente che l’ente è riconosciuto da Governo italiano ben dal 1940.

Chi si avvicina per la prima volta al mondo dei cani forse non si rende esattamente conto di quanto sia importante avere un cane “con il pedigree”.

Non è una questione di snobismo come molte persone pensano!

Il “pedigree” (certificato di iscrizione ai registri ENCI) rappresenta ne più ne meno la carta di identità di un cane. In esso è indicato il numero del tatuaggio che è apposto sul cane a cui esso si riferisce, ciò rende quindi impossibile spacciare per cani con alta genealogia cani che in realtà manco si è sicuri  appartengano ad una determinata  razza.

(Questa truffa a danno di persone poco informate avviene molto più spesso di quanto si creda! In un ulteriore articolo cinofilionline.it affronterà l’argomento)