Pagina Iniziale
razze:gruppi
razze:foto

CINOFILIONLINE.IT


°

Gruppo 2

Affenpinscher

Alano

Bovaro del Bernese

Bovaro dell'Appenzell

Bovaro dell'Entlebuch

Boxer

Broholmer

Bulldog

Bullmastiff

Cane dell'Atlante (Aïdi)

Cane corso

Cao de castro laboreiro

Dobermann

Dogo argentino

Dogo canario

Dogue de Bordeaux

Fila brasileiro

Grande cane giapponese

Grande bovaro svizzero

Hovawart

Landseer

Leonberger

Mallorquin (cans Bou)

Mastiff

Mastino dei Pirenei

Mastino napoletano

Mastino spagnolo

Mastino tibetano

Montagna dei Pirenei

Pastore del Caucaso

Pastore dell'Anatolia

Pastore dell'Asia centrale

Pastore di Ciarplanina

Pastore di Kras

Pinscher

Pinscher Aut. pelo raso

Pinscher nano

Rafeiro do Alentejo

Rottweiler

San Bernardo

Schnauzer

Schnauzer nano

Schnauzer gigante

Sierra di Estrela

Shar pei

Smoushond olandese

Terranova

Tosa Inu

 

MASTINO dei PIRENEI

Standard F.C.I. n° 92 /26.05.1982/ 

Yoni Bi Gud de la Tajadera del Tio Roy
(vai all' Allevamento consigliato da Cinofilionline.it)

Copyright © Traduzione Dr. Rodolfo Cantarelli

ORIGINE: Spagna

ASPETTO GENERALE E CARATTERE
a ) descrizione di insieme
È un cane di taglia grande, ipermetrico e mediolineo. Ben proporzionato, molto potente e muscoloso. Scheletro compatto. Malgrado il suo enorme volume, non deve sembrare pesante nè linfatico. Pelo lungo, senza eccesso.
Affettuoso, calmo, nobile e particolarmente intelligente, è nello stesso tempo coraggioso e feroce davanti ai forestieri, davanti ai quali non arretra mai. Nei suoi rapporti con gli altri cani, si mostra benvolente, cosciente della sua particolare forza. Nell'occasione, si rivela lottatore molto ardito, rivelando la regola di comportamento apprese nei secoli di combattimento contro il lupo. Il suo abbaiare è grave e profondo; la sua espressione sveglia

b ) altezza al garrese
Non vi è un limite superiore di taglia; a pari proporzioni i soggetti della taglia più grande sono i più apprezzati quando sono di proporzioni armoniose.
Taglia minima
: maschi 77 cm. Femmine 72 cm
Desiderabile che queste taglie siano ampiamente superate; è conveniente che maschi superano gli 81 centimetri e le femmine i 75

c ) conformazione: struttura mediolinea. Lunghezza leggermente maggiore dell'altezza al garrese . Cane proporzionato armonioso in tutte le circostanze.

d ) utilizzo: guardie e difesa. Da scartare dalla riproduzione i soggetti troppo timidi, paurosi oppure poco equilibrati.

In passato, fu utilizzato per le difese contro gli animali nocivi, in particolare lupo e orso. Attualmente soddisfa alla perfezione l'incarico di guardiano delle proprietà rurali e delle persone poiché è molto facile da addestrare.

TESTA
Grande , solida, di lunghezza moderata . Il rapporto fra la lunghezza del cranio e quella del muso deve essere di 5 a 4. Linee cranio facciali molto moderatamente divergenti, con tendenza al parallelismo. L'insieme cranio muso, visto dall'alto, deve essere allungato e dal contorno senza interruzioni, senza differenze notevoli tagli tra la larghezza della base del muso e quella dei temporali. Di profilo, la testa deve essere profonda e non bernoccoluta.

Cranio: largo, solido, di profilo subconvesso. Larghezza del cranio uguale o superiore alla sua lunghezza. Cresta occipitale marcata.
Stop: In dolce pendenza, poco accentuato.
Musello: profilo rettilineo. Visto dall'alto, appare moderatamente triangolare, largo al suo , diminuente progressivamente in larghezza verso il tartufo, senza però diventare appuntito.
Tartufo: nero, umido, voluminoso e largo
Labbra: il labbro superiore deve coprire quello inferiore senza essere flaccido; l'inferiore forma una commessura labiale piuttosto marcata . Le mucose devono essere nere.
Denti: bianchi, solidi e sani. I grandi canini appuntiti assicurano una buona presa. Molari solidi e potenti. Incisivi piuttosto piccoli, articolazione a forbice. Tutti i premolari sono presenti.
Occhi: piccoli in rapporto al cranio, a mandorla, di preferenza scuri, di color nocciola. Lo sguardo è attento, nobile, simpatico e intelligente, ma molto severo davanti a un avversario . Palpebre nere e di preferenza in contatto con il globo oculare quando il cane presta attenzione. Un debole rilassamento della palpebra inferiore è tipico e lascia vedere parte della congiuntiva quando il cane e riposo.
Orecchie: di grandezza media e cadenti; di forma triangolare, piatte. Attaccate al di sopra della linea degli occhi. In riposo, pendono a contatto con le guance. Quando l'animale presta attenzione, si distaccano del muso e si drizzano parzialmente nel loro terzo superiore. Non devono essere tagliate.
Palato: nero, con creste molto marcate.

COLLO: tronco conico, largo, solido, muscoloso, morbido. Pelle spessa e un poco lassa. Fanoni doppi, ben definiti, ma non eccessivamente abbondanti.

TRONCO
Rettangolare. Molto forte e robusto, denotante una grande potenza; ciononostante sciolto e agile.
Garrese:  ben marcato
Dorso: potente, muscoloso. Costole con larghi spazi intercostali, arrotondate, non piatte. il rapporto tra l'altezza garrese e il perimetro toracico sarà di circa 7/10 . Regione lombare: lunga, larga e potente, le sue dimensioni diminuiscono a misura che si avvicina al fianco.
Groppa: larga e solida. La sua inclinazione, sulla linea dorso-lombare e sull'orizzontale al suolo è di circa 45 gradi. L'altezza della groppa è uguale all'altezza al garrese.
Linea del dorso: dritta, orizzontale.
Petto: largo, profondo, muscoloso, potente. La punta dello sterno è evidente.
Addome e fianchi
: addome molto moderatamente rialzato; le corde del fianco son discese e i fianchi molto ampi.

CODA: molto spessa alla base e attaccata ad altezza media. Solida, morbida e ricoperta di pelo lungo e soffice che forma un superbo pennacchio. A riposo, portata piuttosto bassa, raggiunge i garretti e sempre ricurvata nel suo terzo terminale. Quando il cane e movimento o eccitato, si solleva a sciabola con un uncino molto netto alla sua estremità ma senza mai fare una curva in tutta la sua lunghezza né appoggiarsi alla groppa.

ARTI ANTERIORI
Appiombi perfetti, visti di faccia dritti e paralleli. Si vedono nettamente muscoli e tendini . La lunghezza dell'avambraccio sarà il triplo di quella del cannone. Ossatura solida con metacarpi potenti.
Spalle: oblique, molto muscolose. Più lunghe dell'avambraccio.
Angolo scapolomerale: circa 100 gradi
Braccio: molto forte. Gomiti solidi e applicati contro la cassa toracica .
Avambraccio:
ossatura robusta. Dritti e potenti .
Aangolo omero radiale: circa 125 gradi
Carpo: di profilo, poco obliquo. Praticamente, una continuazione della avambraccio. Ossatura solida.
Piedi: di gatto. Dita serrate. Falangi solide, alte e ricurve. Unghie e cuscinetti plantari robusti e resistenti. Membrana interdigitale di sviluppo medio e dotata di peli.

ARTI POSTERIORI
Potenti, muscolosi. In vista laterale: angoli regolari. Appiombi corretti, di faccia e di profilo; garretti non deviati. Devono essere capaci di fornire la spinta al cane con facilità, forza ed eleganza.
Cosce: solide e muscolose.
Angolo coxo femorale: circa 100 gradi.
Garretti: ben marcati, con il tendine nettamente visibile.
Angolo del garretto: aperto. Circa 130 gradi
Piedi: di gatto, leggermente ovali, un proprio allungati di quelli anteriori. Speroni presenti oppure no, possono essere semplici o doppi; il loro taglio è permesso. A pari qualità si dà la preferenza agli speroni doppi.

ANDATURE: l'andatura preferita è il trotto, che deve essere armonioso, potente e senza tendenze a lateralizzazioni. Ambio non consentito.

PELLE: elastica, spessa, abbondante, di colore rosa, con pigmentazione localizzata più scura. Le mucose devono essere nere.

PELO: serrato , spesso, di lunghezza moderata. Lunghezza media ideale misurata sulla linea dorso lombare da sei a nove centimetri; più lungo sulle spalle, il collo, sotto il ventre e nel bordo posteriore degli arti fino al pennacchio della coda dove la sua tessitura non è così rara come sul resto del corpo. Il pelo deve essere serrato, non lanoso

COLORE: bianco nel suo insieme e sempre con una maschera ben definita; talvolta vi sono delle macchie dello stesso colore della maschera ripartite su tutto il corpo, di forma irregolare ma di contorni ben definiti. Orecchie sempre colorate. I soggetti tricolori o completamente bianchi non sono desiderabili. Estremità della coda e degli arti sempre bianche. Maschera ben evidente e bordi delle macchie di preferenza nettamente disegnati. La base del pelo il più chiaro possibile, idealmente bianca. I colori preferiti sono, in ordine: bianco puro o bianco neve, con macchie di colore grigio medio, giallo o intenso; bruno, nero, grigio argento, beige chiaro, " arena " (giallo sabbia), marmorizzato. Non desiderabili macchie di colore rosso, e il fondo bianco giallastro.

DIFETTI  leggeri
Muso arcuato, senza eccesso. Assenza di uno o dell'altro premolare. Mascelle a tenaglia. Linea dorso lombare debole, non lineare, ondulante quando l'animale cammina, senza eccesso. Molto leggera timidezza . Pelo leggermente ondulato; lunghezza sul dorso superiore a 9 centimetri.

DIFETTI  gravi  (che escludono la qualifica di eccellente).
Muso appuntito oppure esageratamente camuso. Cannoni e piedi deboli nell'insieme; appiombi scorretti. Assenza di diverse premolari o canini per cause non traumatiche. Canini che si incastrano male con gli incisivi. Dorso insellato. Altezza della groppa notevolmente superiore a quella del garretto. Movimenti laterali degli arti durante la marcia; garretti vaccini da fermo o in movimento. Pelo molto ondulato o arricciato. Lunghezza del pelo molto inferiore a 6 centimetri sul dorso o leggermente al di sopra degli 11. Assenza di maschera o decolorazione delle orecchie. Amputazione dell'orecchie o della coda. Entropion o ectropion esagerati. Carattere complessivamente poco equilibrato. Aspetto fragile e linfatico. Coda attaccata sulla groppa o priva di pennacchio, oppure non ricurva nella sua parte terminale.

Difetti eliminatori  ( implicanti la qualifica di " inadatto " in conferma di purezza della razza e del biotipo)
Naso fesso . Prognatismo di qualsiasi tipo. Endognatismo eccessivo. Tartufo o mucose depigmentati. Mancanza di colore bianco. Estremità della bocca o degli arti non bianchi. Bianco monocolore. Assenza di maschera. Lunghezza del pelo sul dorso uguale o inferiore a 4 centimetri oppure superiore a 13 . Monorchidismo o criptorchidismo. Macchie con contorni mal definiti che non si distaccano dal fondo e che indicano incroci.

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.