Pagina Iniziale
razze:gruppi
razze:foto

CINOFILIONLINE.IT


°

Gruppo 2

Affenpinscher

Alano

Bovaro del Bernese

Bovaro dell'Appenzell

Bovaro dell'Entlebuch

Boxer

Broholmer

Bulldog

Bullmastiff

Cane dell'Atlante (Aïdi)

Cane corso

Cao de castro laboreiro

Dobermann

Dogo argentino

Dogo canario

Dogue de Bordeaux

Fila brasileiro

Grande cane giapponese

Grande bovaro svizzero

Hovawart

Landseer

Leonberger

Mallorquin (cans Bou)

Mastiff

Mastino dei Pirenei

Mastino napoletano

Mastino spagnolo

Mastino tibetano

Montagna dei Pirenei

Pastore del Caucaso

Pastore dell'Anatolia

Pastore dell'Asia centrale

Pastore di Ciarplanina

Pastore di Kras

Pinscher

Pinscher Aut. pelo raso

Pinscher nano

Rafeiro do Alentejo

Rottweiler

San Bernardo

Schnauzer

Schnauzer nano

Schnauzer gigante

Sierra di Estrela

Shar pei

Smoushond olandese

Terranova

Tosa Inu

 

PASTORE DEL CAUCASO

Standard F.C.I. n° 328/19.08.1996/

vai a Monografia

Copyright © Traduzione Dr. Rodolfo Cantarelli

ORIGINE: Russia

UTILIZZO: cane da pastore, da guardia e da difesa.

CLASSIFICAZIONE FCI
Gruppo 2 : cani di tipo Pinscher e Schnauzer, Molossoidi e cani di montagna e bovari svizzeri
Sezione 2.2: molossoidi tipo montagna
Senza prova di lavoro

ASPETTO GENERALE: il pastore del Caucaso è un cane di taglia superiori alla media, di costituzione robusta e persino grossolana. Di natura mordace e diffidente verso i forestieri. A queste caratteristiche occorre aggiungere la resistenza, l'assenza di esigenze, la capacità di adattamento alle condizioni termiche e climatiche variabili che ne permettono utilizzo in tutte le regioni della ex Unione Sovietica. Le zone dove questo cane è più diffuso sono le seguenti: Georgia, Armenia,Azerbaigian, delle pubbliche autonome del Dagestan e dei Calmucchi , le regioni delle steppe del Caucaso del nord e dintorni di Astrakhan. Nelle steppe della Transcaucasia i cani sono di costituzione più massiccia, mentre nelle altre regioni delle steppe sono più leggeri, più alti sulle zampe e spesso a pelo corto.

COMPORTAMENTO/CARATTERE: tipo di grande attività nervosa, forte, equilibrato, calmo. Variazioni difesa che si manifestano in forma attiva sono molto sviluppate. L'aggressività e la diffidenza verso i forestieri sono una caratteristica innata.

TIPO DI COSTITUZIONE: robusta fino ad essere grossolana, con ossatura massiccia e forte muscolatura. Pelle spessa ma elastica.

INDICE DI OSSATURA (Rapporto tra il perimetro del metacarpo e l'altezza al garrese)
Maschi:21-22
Femmine:20-22

INDICE DI FORMATO (lunghezza del corpo X 100/altezza al garrese):102-108

TIPO SESSUALE: bene accentuato. I maschi sono più forti e più massicci. Le femmine sono di taglia un po' più piccola e un pò più leggere di costituzione.

TESTA
REGIONE CRANIALE
Cranio:
massiccio, con scatola cranica larga e zigomatici molto sviluppati. Fronte larga, piatta, divisa in due metà da un leggero solco frontale.
Stop: non troppo nettamente marcato.
REGIONE FACCIALE
Tartufo:
forte, largo, nero. Nei soggetti bianchi e paglia chiara è ammesso un tartufo marrone.
Musello: più corto della lunghezza del cranio, poco affilato.
Labbra: forti ma asciutte e ben applicate
Mascelle/denti: denti bianchi, forti, molto sviluppati e senza spazi interdentali. Incisivi allineati alla base. Articolazione a forbice.
Occhi: scuri, piccoli, di forma ovale, infossati nell'orbita.
Orecchie: pendenti, attaccate alte, tagliate corte.

COLLO: potente, corto. Portato piuttosto basso così da formare un angolo di 30° - 40 ° rispetto alla linea del dorso.

CORPO
Garrese:
largo, muscoloso, molto prominente
Dorso: largo, dritto, muscoloso
Petto: largo, alto, di forma un po' arrotondata. La linea inferiore del petto si trova a livello dei gomiti o più in basso
Regione lombare: corta, larga, leggermente convessa
Groppa: larga, muscolosa, pressoché orizzontale
Addome: leggermente retratto.

CODA: attaccatura alta, cadente in basso fino al garretto. A forma di falcetto, di uncino o di anello. Coda tagliata ammessa.

ARTI
ARTI ANTERIORI
Visti di fronte sono dritti e paralleli. Angolo dell'articolazione scapolomerale di circa 100 ° .
Avambraccio: dritto, forte, lungo senza eccesso.
Metacarpi: corti, forti, verticali.
Lunghezza degli arti anteriori fine gomiti un po' superiore alla metà dell'altezza al garrese. Indice di altezza degli anteriori: 50-54.
ARTI POSTERIORI
Visti da dietro sono dritti e paralleli; di profilo appaiono un po' aperti all'altezza dell'articolazione della grassella
Gamba: corta
Garretto: forte, largo, angolo un poco aperto
Metatarsi: spessi e verticali
La linea verticale abbassata dalla tuberosità ischiatica deve passare al centro del garretto e del metatarso.

PIEDI: grandi, di forma ovale, compatti e serrati

ANDATURE: sciolte, abitualmente omogenee. L'andatura caratteristica è un trotto corto che all'occorrenza si trasforma in un galoppo pesante. Il movimento gli arti si muovono in linea dritta con un leggero ravvicinamento dei posteriori alla linea mediana; le articolazioni si muovono con facilità; dorso e reni si spostano in scioltezza. Garrese e groppa devono essere alla stessa altezza durante il trotto.

MANTO
Pelo:
pelo dritto, grossolano, con sottopelo molto sviluppato di colore più chiaro. Sulla testa e regione anteriore degli arti pelo più corto, ben aderente. Esistono tre tipi di pelo.
a) Pelo lungo: pelo di copertura più lungo. Il pelo sul collo forma una criniera, sulla regione posteriore degli arti, frange e culotte. Essendo molto spesso si presenta grosso e folto.
b) Pelo corto: spesso, relativamente corto, senza criniera, senza frange , senza culotte né fiocco della coda.
c) Intermedio: pelo lungo ma senza criniera né frange né culotte né fiocco.
Colore: fondamentalmente grigio, con sfumature varie, generalmente chiare e tendenti verso il rosso; rosso; color paglia; bianco; rossastro; striato; macchiettato pallido.

TAGLIA
Altezza al garrese

Maschi: almeno 65 cm
Femmine: almeno 62 cm

DIFETTI
Ogni scarto da quanto sopra deve essere considerato un difetto da penalizzare in funzione della sua gravità
Mancanza di slancio, mancanza di diffidenza verso i forestieri
Costituzione un po' debole o fragile
Leggera deviazione dal formato indicato
Testa insufficientemente larga e massiccia
Leggera deviazione rispetto al tipo sessuale. Femmine mascoline
Fronte troppo bombata, passaggio dalla fronte al musello improvviso o troppo poco marcato
Musello corto o allungato
Labbra molli, pendenti
Denti usurati in modo anormale. Presenza di denti rotti che non interferiscono con l'articolazione
Assenza, al massimo, di due PM1 o di un PM1 e un PM2. Leggera tinta gialla
Occhi chiari, palpebre inferiori leggermente pendenti, presenza di cataratta
Orecchie attaccate basse, non tagliate
Collo lungo, mancante di potenza
Garrese debolmente sviluppato, poco prominente
Dorso molle, convesso o stretto
Groppa sufficientemente muscolosa o un poco avvallata
Petto leggermente piatto o insufficientemente disceso
Addome troppo retratto o avvallato
Arti anteriori: piccole deviazioni nelle angolazioni, gomiti leggermente aperti o chiusi, piedi leggermente di anatra, metacarpi troppo obliqui
Arti posteriori: garretti non perfettamente in appiombo. Arti leggermente aperti o chiusi. Retrotreno troppo dritto o leggermente sopraelevato.
Piedi molli o di forma allungata
Presenza di speroni
Andature: deviazioni rispetto ai movimenti normali (il cane rientra gli arti o li porta in fuori)
Movimenti non sciolti delle articolazioni. Mancanza di elasticità. Groppa sopraelevata al trotto. Rollio del retrotreno

DIFETTI GRAVI
Cane pauroso, molto indifferente, mancanza di mordente
Costituzione molto debole e fragile
Forte deviazione dal formato indicato
Forte deviazione del tipo sessuale. Maschi di tipo femminile
Testa leggera, stretta
Musello appuntito, non proporzionato al tipo generale di costruzione
Canna nasale retratta
Denti piccoli, poco sviluppati. Incisivi allineati in modo regolare. Denti fortemente macchiati
Eterocromia, palpebre inferiori cadenti che mostrano parte della sclera
Petto piatto, stretto, insufficientemente sviluppato
Dorso infossato o molto arcuato
Groppa stretta, corta
Arti anteriori: spalle dritte o con angoli troppo chiusi, avambracci storti, forti deviazioni dei gomiti, metacarpi molto deboli, piedi fortemente d'anatra o cagnoli
Arti posteriori: deviazione molto marcata da quella parallela. Retrotreno eccessivamente dritto. Arti arcuati. Retrotreno molto sopraelevato
Piedi fortemente aperti o piatti
Movimenti obliqui, pesanti. Groppa fortemente rialzata rispetto al garrese durante il trotto. Movimento verticale marcato della groppa. Ambio
Pelo molle, ondulato, senza sottopelo
Colore nerastro con macchie rosse o marrone in combinazioni diverse
Maschi: altezza al garrese inferiore a 65 cm. Femmine: altezza al garrese inferiore a 62 cm

DIFETTI ELIMINATORI
Qualsiasi deviazione dall'articolazione a forbice
Assenza di un canino o di un incisivo; assenza di uno dei terzi o quarti premolari; l'assenza di un molare
Colore del manto nero e marrone

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.